Orari di apertura : dal Lunedì al Venerdì 8.00-20.00

EMAIL

info@femas.it

Chiama Ora

+39 0823 642051

L'Autismo

autismo img 1

L'Autismo e il Metodo ABA

Il Centro Femas possiede conoscenze e tecniche all’avanguardia, per mettere in atto interventi riabilitativi per la cura dei pazienti autistici.

Il metodo che ha riscontrato maggiori benefici è il metodo scientifico denominato ABA (Applied Behavioral Analysis che, tradotto in maniera letterale, significa “analisi applicata del comportamento”).

 

L’ ABA è la scienza che si occupa  dell’insieme di attività educative e psicologiche che consentono al bambino un’evoluzione delle sue competenze.

I principi fondamentali su cui si basa il metodo sono quelli della teoria dell’apprendimento e del condizionamento operante.

Il metodo applicato parte da un’attenta osservazione e registrazione del comportamento, base di partenza per progettare ed attuare interventi finalizzati ad ottenere: 1) il cambiamento di comportamenti inadeguati; 2) l’apprendimento e messa in atto di nuove abilità.

 

Come applichiamo il metodo ABA

 

Il programma ha i seguenti requisiti ed è così articolato:

a)   intensivo (2-3- ore di intervento al giorno per 5 giorni alla settimana)

b)   basato metodi e strategie di tipo cognitivo-comportamentale evolutivo e di comunicazione aumentativa di tipo integrato, articolato sinergicamente in ambito riabilitativo, scolastico e familiare, con incontri di programmazione ed interscambio tra terapisti, operatori dell’ASL, operatori scolastici e famiglia;

c)   finalizzato al costante ottenimento dei risultati misurabili nel tempo, grazie all’acquisizione esponenziale di competenze nell’area comportamentale, cognitive, sociale, comunicativa, di autonomia personale e lavorativa;

d)   basato su una valutazione individuale che identifichi capacità, comportamenti adattivi/disadattivi, preferenze e reali esigenze del piccolo paziente;

e)   articolato su diverse tipologie di intervento: terapia e/o insegnamento in contesti di grande gruppo, piccolo gruppo o individuale in rapporto 1:1, accessi al domicilio del minore, accessi nella classe scolastica del minore;

f)     facile per l’inclusione sociale del paziente, grazie ad un’appropriata presenza degli operatori presenti negli ambienti in cui ilo minore vive (partecipazione alle attività ludiche, sportive e culturali e nell’inserimento scolastico in base agli stessi orari degli altri alunni);

g)    capace a svolgere una vita indipendente, grazie all’inserimento ricreativo e lavorativo in laboratori protetti. Consentire, così, al paziente il conseguimento di una vita autonoma dentro e fuori della famiglia;

h)   organizzato mediante approccio multidisciplinare e multidimensionale  che preveda la collaborazione di ciascuna professionalità richiesta, sia in ambito terapeutico-riabilitativo che socio-educativo.


autismo img 2
Accedere alla nostra struttura è semplice, scopri come

Modalità d'accesso